linea arancione spazio grigio linea grigia
 
texture Bocchi Amedeo
La colazione del mattino
Formazione: freccia Studiò all'Accademia di Parma con Cecrope Barilli, poi a Roma (1902) alla Scuola libera del nudo, infine a Padova con Achille Casanova, dal quale apprese la tecnica dell'affresco.
linea orizzontale
Movimento: freccia
linea orizzontale
Nascita: freccia Parma, 1883
linea orizzontale
Morte: freccia Roma, 1976
linea orizzontale
Opere presenti: freccia icona icona icona icona icona

La colazione del mattino

 

Biografia:

Studiò all'Accad. di Parma con Cecrope Barilli, poi a Roma (1902) alla Scuola libera del nudo, infine a Padova con Achille Casanova, dal quale apprese la tecnica dell'affresco. Espose per la prima volta alla Biennale di Venezia nel 1910. Si dedicò con perizia all'affresco e alla tempera in chiese ed edifici civili (Cassa di Risparmio di Parma). Numerosissime le esposizioni, sia in Italia che all'estero, e vasti i consensi di critica, specialmente tra la prima e la seconda guerra mondiale (primo premio per il ritratto femminile a Monza, nel 1926). Molti suoi dipinti tra il 1919 e il 1930 sono ambientati nelle Paludi Pontine. Il più famoso è -I pescatori- (1921) della nostra Galleria. Nel marzo 1967 l'Accad. di S. Luca gli organizzò a Roma una importante Mostra retrospettiva a Palazzo Carpegna. Lo interessa in modo particolare la resa della luce, che risolve in ampie sintetiche trasparenti campiture in cui i colori cantano o vibrano in preziosi cangianti. E' un cromatismo tutto suo. -Bocchi (e non lui soltanto), quando sarà oggetto di una indagine storiografica meno unilaterale, rientrerà, come crediamo, nella storia della pittura italiana contemporanea da cui è stato espunto. Allora la sua nostalgia dell'antico, che qualche volta più pungente affiora in certi disegni esatti vagheggianti forme neomanieristiche, e in invenzioni di nudi dalla pelle cangiante, come di nuove ninfe che aspirano a prendere il posto in una mitologia consolatrice e necessaria, richiederà una stima diversa da quella incredula o totalmente negativa che è sollecitata dall'attuale crepuscolo dell'umanesimo- (Bellonzi).

linea orizzontale

Bibliografia:

Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi - via San Siro, 13 - 29100 Piacenza - Telefono/Fax 0523.320742

Valid HTML 4.01! Valid CSS!