linea arancione spazio grigio linea grigia
F. Zandomeneghi, Piazza d'Anversa, a Parigi
F. Zandomeneghi, Piazza d'Anversa, a Parigi visualizza la scheda dell'opera
texture allestimenti della Galleria
esposizione museale

La galleria d'arte moderna

La straordinaria peculiarità della Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi si registra nella sua capacità di presentarsi come vero e proprio documento storico: frutto di una stagione del gusto, banco di prova di un’élite di provincia niente affatto provinciale.

La sua collezione di opere d'arte, raccolta in trent’anni di amoroso impegno dal nobile piacentino Giuseppe Ricci Oddi, stupisce per la sua omogeneità e compattezza: le opere, per la maggior parte italiane, si collocano tutte tra il 1830 e il 1930.

Il suo fondatore, conscio dell’importanza dell’esposizione ai fini della fruibilità dell’opera, non si accontentò di aver fatto costruire un apposito edificio adatto a contenere e a valorizzare la raccolta, ma volle anche curarne il suo primo allestimento, datato 1931.

L’allestimento voluto da Ricci Oddi è tutto teso alla didatticità del percorso museale: le opere sono ripartite nelle sale secondo un esplicito criterio di suddivisione regionale, supportato dall’idea, ancora attuale, che l’area di provenienza influenzi lo stile e le inflessioni cromatiche di un’opera e, quindi, favorisca un rapido confronto tra opere del medesimo ambito territoriale. Questo criterio è arricchito dall’aggiunta di sei sale a carattere monografico.

Il fatto ancora più straordinario e, purtroppo, poco ricorrente nel panorama museale nazionale ed internazionale, è che i criteri guida dell’allestimento originario sono stati rispettati in tutti gli allestimenti successivi, cosicché la Galleria Ricci Oddi conserva ancora la medesima impronta voluta dal suo fondatore, presentandosi con una compattezza inalterabile e una fisionomia nettamente delineata, elementi che rendono impraticabili le strade dello stravolgimento.

L'area allestimenti è stata redatta dalla Dott.ssa Annachiara Gazzola, per approfondire l'argomento si può consultare anche la sua tesi di laurea:
"LA GALLERIA D'ARTE MODERNA RICCI ODDI DI PIACENZA: STORIA DI UNA COLLEZIONE E DEI SUOI ALLESTIMENTI MUSEALI DAL 1931 AL 2003" realizzata al CORSO DI LAUREA IN LETTERE MODERNE dell' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PISA - FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA

Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi - via San Siro, 13 - 29100 Piacenza - Telefono/Fax 0523.320742

Valid HTML 4.01! Valid CSS!