linea arancione spazio grigio linea grigia
A. Bocchi, La colazione del mattino
A. Bocchi, La colazione del mattino visualizza la scheda dell'opera
texture allestimenti della Galleria - anno 1931
Sala C nel 1931
clicca sulla piantina per visualizzare la disposizione delle sale nel 1931
pianta della galleria
freccia Sala C nel 1931

Le opere raccolte da Giuseppe Ricci Oddi sono poco più di 450 ed egli, coadiuvato dall’architetto Giulio Ulisse Arata e dal pittore Aldo Carpi, ne cura personalmente il primo allestimento nella galleria risalente al 1931, data di inaugurazione della galleria stessa.

L’ordinamento delle opere segue il criterio del raggruppamento regionale, sala per sala (criterio che è stato mantenuto anche negli allestimenti successivi), ad eccezione di sei sale monografiche: due dedicate a Fontanesi, una a Mancini, una ai pastelli di Casciaro, una agli artisti stranieri e un’altra al ‘900 italiano.

Dopo il vestibolo, con disegni e stampe, e il salone d’onore dedicato alla scultura, entriamo nella prima sala riservata ai pittori emiliani, seguita da quelle dedicate ai pittori toscani e ai pittori piemontesi e liguri (ad eccezione di Fontanesi). La quarta sala è dedicata a Mancini, la quinta ospita disegni e stampe, mentre la sesta e la settima sono dedicate ai pittori lombardi. Dopo due spazi con disegni e stampe troviamo le ultime due sale che concludono il lungo corridoio e che nel 1931 erano ancora vuote. Al posto dell’attuale porta-finestra, il corridoio era concluso da un’ampia nicchia ospitante la scultura “Anime sole” di Luppi che, in seguito, venne aperta per problemi di circolazione dell’aria nella galleria.

A questo punto il percorso museale ripiega su se stesso in direzione del salone d’onore. Troviamo le due sale dedicate a Fontanesi, seguite da quella riservata agli artisti italiani del ‘900 e da un’altra con disegni e stampe. La rotonda ottagonale ospita opere di scultura, mentre il piccolo andito posto tra la rotonda e l’antisaletta ellittica pare ospitasse i pastelli di Casciaro. L’accesso dalla Rotonda alle sale circostanti è mediato da piccole sale di passaggio che, in origine, ospitavano opere in bianco e nero. Infine, troviamo le due sale dedicate ai pittori meridionali, seguite da quella riservata agli artisti stranieri e da quella dedicata ai pittori veneti.

Secondo la testimonianza di Italo Cinti, autore di un saggio sulla galleria del 1931, le pareti delle sale e dei corridoi erano volutamente spoglie, perché non interferissero con le opere di pittura o scultura. Inoltre, per dare risonanza ad ogni singola opera, l’allestimento non si presenta affollato ma, al contrario, cerca di mantenere una certa distanza tra le opere, affinché l’occhio possa goderne singolarmente: appare esplicita la volontà del donatore di allestire le sale con grande eleganza e nitore. Le opere, accostate spesso secondo il loro formato, sono poste sulle pareti in modo da creare continui rimandi simmetrici: a quadri di grandi dimensioni si alternano, con scansione regolare, opere più piccole spesso sovrapposte.

L’allestimento sembra davvero frutto di un’unica mente direttrice: in ogni sala la distribuzione delle opere rispetta gli stessi criteri di varietà, raggiunta grazie all’alternanza di soggetti, tecniche e dimensioni, e di simmetrica eleganza propria del sistema museale.

Le pareti e il soffitto delle sale sono dipinte con una tinta chiara e rifinite da semplici modanature lignee scure, il pavimento è a parquet, i quadri sono appesi con semplici attaccaglie metalliche e illuminati mediante lucernai.

L'area allestimenti è stata redatta dalla Dott.ssa Annachiara Gazzola, per approfondire l'argomento si può consultare anche la sua tesi di laurea:
"LA GALLERIA D'ARTE MODERNA RICCI ODDI DI PIACENZA: STORIA DI UNA COLLEZIONE E DEI SUOI ALLESTIMENTI MUSEALI DAL 1931 AL 2003" realizzata al CORSO DI LAUREA IN LETTERE MODERNE dell' UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PISA - FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA

Galleria d'Arte Moderna Ricci Oddi - via San Siro, 13 - 29100 Piacenza - Telefono/Fax 0523.320742

Valid HTML 4.01! Valid CSS!